Le ricette Bio di Luglio 2019 consigliate da Il Mangianatura

Le ricette Bio di Luglio 2019 consigliate da Il Mangianatura

Le ricette Bio di Luglio 2019 consigliate da Il Mangianatura

Le ricette Bio di Luglio 2019 consigliate da Il Mangianatura

Riprendiamo la pubblicazione della rubrica "RICETTE BIO" e per il mese di luglio ti proponiamo due piatti freschi, fatti con ingredienti di stagione che potrai trovare presso il nostro punto vendita:  TOFU CAKE CON TARTARE DI CUORE DI BUE - BUSIATE CON FIORI DI ZUCCA, ZUCCHINE ED ERBE AROMATICHE

1 - Tofu cake con tartare di cuore di bue:

INGREDIENTI:  200g di Crackers di kamut senza lievito (Ecor) ,  350g di tofu al naturale,  30 capperi in salamoia, 300g di pomodoro cuore di bue,  1 pizzico di sale, olio extravergine d'oliva q.b., erbe aromatiche fresche (timo limone, maggiorana, basilico).

Per la ricetta, PREPARAZIONE: Prendete i crackers, schiacciateli nel mortaio fino a ridurli a sabbia. Aggiungete olio evo finché non cominceranno ad attaccarsi l'una all'altra.  Prendete 4 coppa-pasta del diametro di 6-8 cm e versatevi il preparato. Pigiate bene con l'aiuto di un bicchiere e livellate la superficie. Mettete il tutto in freezer. Nel frattempo, prendete il tofu, tagliatelo a cubetti di media dimensione e mettetelo a bollire per circa 5-6 minuti. Scolate il tofu e lasciatelo raffreddare. Quando il tofu sarà freddo, mettetelo nel mixer con i capperi e un pizzico di sale e cominciate a frullare aggiungendo a filo olio evo, fino ad ottenere una crema densa e compatta. Fatto ciò prendere i coppa-pasta dal freezer e versatevi la crema di tofu con un cucchiaio, compattate bene in modo che non rimangano dei vuoti e livellate la superficie con l'aiuto di un coltello da cucina. A questo punto, se siete di fretta rimettete il tutto in freezer per 5-8 minuti, altrimenti mettete in frigorifero per almeno mezz'ora. Mentre aspettate che la crema di tofu solidifichi preparate la tartare di pomodoro. Prendete quindi il vostro cuore di bue e tagliatelo a cubetti di circa mezzo centimetro di lato. Metteteli in una ciotola, aggiungete le erbe aromatiche leggermente sminuzzate, salate e aggiungete un filo di olio evo. Mescolate il tutto e lasciate insaporire. Quando la crema di tofu si sarà solidificata, prendete il pomodoro, sollevate il coppa-pasta di un centimetro in altezza (scaldatelo ai lati con le mani se oppone resistenza) e versatevi la tartare. Compattate delicatamente e guarnite con erbe aromatiche a piacere.   Servite immediatamente. (ricetta presa dal sito ecor)

2 -  Pasta con fiori di zucca, zucchine ed erbe aromatiche:

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:  320g di Busiate di Timilia, 16 fiori di zucca,  Una zucchina verde, 50 g di semi misti,  50g di porro,  6 foglie di basilico,  4 foglie di menta,  6 steli di erba cipollina,  6 cucchiai di olio extra vergine,  Tre cucchiai di gomasio,  7g di sale alle erbe,  70g di scaglie di pecorino se si preferisce,  La buccia di un limone tritata.

In una padella mettete la zucchina a piccoli cubetti, il porro tritato e 12 dei petali dei fiori di zucca tagliati a julienne. Fate rosolare per qualche minuto tenendo coperto, in modo che crei umidità al composto, spegnete lasciando al dente le verdure e unite le erbe aromatiche tritate, l’olio e il sale. Nel frattempo mettete a tostare i restati fiori, privati del pistillo nel forno a 140° per circa 10/15 minuti. Cuocete la pasta in abbondante acqua salata, un paio di minuti prima della cottura indicata nella confezione, mantecate la pasta con il condimento preparato aggiungete il gomasio, la buccia del limone tritata e se preferite scaglie di pecorino. (ricetta presa dal sito ecor)

Sotto troverai le foto degli ingredienti che puoi usare: tutte le foto che vedi sono prese dal nostro negozio, e questi prodotti li puoi trovare sempre.

Per questa ricetta daremo un pò di spazio a questo ingrediente in modo che lo possiate conosce un pò di più: "Le Busiate di Grano Duro Timilia". 

Nel mulino a pietra naturale situato a Castelvetrano- Selinunte (Trapani) viene macinata la Tumminia (grano duro Timilia), che non viene privata del suo germe. Un processo che si ripete da tre generazioni, lentamente, lasciando intatti i profumi e gli aromi di questo grano antico siciliano. Il mastro mugnaio pratica ancora a mano la rabbigliatura, cioè la manutenzione delle righe e dei canali, necessaria per mantenere affilate queste antiche macine. La semola viene trasformata in pasta a Salemi, tramite un lento processo produttivo, in cui l’impasto viene trafilato al bronzo ed essiccato a basse temperature (massimo 30°C). (queste notizie sono state prese dal sito della Ecor)

Non ci resta che dirti: “gusta la ricetta”.

***Partecipa anche tu alla “Rubrica Ricette”: inviaci la tua ricetta Naturale e Bio e noi la pubblicheremo nella rubrica mensile.

Ti aspettiamo qui a “Il Mangianatura”

Ci trovi in Via Ginevrina da Fossano, 14 – 22063

Tel. 031-3515970 –   ilmangianatura@gmail.com

Puoi seguirci anche sulla Nostra Pagina Facebook:   https://www.facebook.com/ilmangianatura/

Normative Privacy Il Mangianatura.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *